Vellutata di Carciofi e Topinambur

Non esistono diete Detox ma alimenti funzionali a supporto degli organi emuntori come fegato ed intestino

Mercoledì, 24 Marzo 2021

Ingredienti

  • Carciofi (i gambi e le foglie esterne)
  • Topinambur
  • Patate
  • Aglio
  • Zenzero
  • Semi di sesamo
  • Pepe nero
  • Olio e.v.o.
  • Sale

Presentazione

Quante volte vi sarà capitato di acquistare Carciofi e ritrovarvi con più scarti che non prodotto finale da poter consumare.
È vero, il cuore è la parte più tenera del carciofo, ma non è l’unica che si può utilizzare in cucina; con foglie esterne e gambi si può infatti realizzare una cremosa vellutata che sto per presentarvi e che è appunto un ottimo modo per utilizzare tutto il carciofo e non doverne così sprecare le proprietà fitoterapiche.
I Carciofi sono una vera e propria miniera di principi attivi e vantano particolari virtù terapeutiche. Sono ricchissimi di minerali (Potassio, Calcio, Fosforo, Magnesio, Ferro e Rame) e vitamine (A, C, K e vitamine del gruppo B), ma è soprattutto grazie al contenuto di flavonoidi che svolgono un’importante azione epatoprotettiva.
In particolare troviamo la Cinarina, un polifenolo responsabile del tipico sapore amarognolo e che conferisce al carciofo azione diuretica, depurativa e antitossica. 

Altro ingrediente funzionale di questa vellutata è il Topinambur, un tubero conosciuto anche come ‘Carciofo di Gerusalemme’, per il suo sapore simile ai carciofi. La sua azione benefica è dovuta alla presenza di Inulina, una fibra prebiotica, ovvero una sostanza in grado di favorire la crescita dei batteri sani (Bifidobatteri e Lattobacilli) e ridurre quelli nocivi nell'intestino. Inoltre l’inulina stimola la motilità intestinale, aumenta il volume delle feci e può aiutare l’evacuazione in soggetti affetti da stitichezza.

Il Topinambur è però sconsigliato in chi soffre di fermentazione intestinale o sta seguendo protocolli dietetici a basso contenuto di Fodmap; poiché, come tutti i polisaccaridi contenenti fruttosio, può richiamare liquidi nel lume intestinale causando gonfiori e produzione di gas.

Preparazione

  1. Cuocere le foglie esterne, i gambi e le patate in acqua bollente.
  2. Soffriggere con dell’olio l’aglio, lo zenzero e il topinambur tagliato a cubetti.
  3. Aggiungere al soffritto i carciofi e le patate bollite e quando tutto risulterà ammorbidito frullare fino a ricavarne una crema
  4. Aggiustare di sale e pepe, aggiungere i semi di sesamo e servire la vellutata calda assieme a del pane di segale tostato.

  • Ricerca ingredienti: carciofo - detox - fegato - intestino - inulina - prebiotico - topinambur - zenzero
  • Lascia un commento

    Stai commentando come ospite.

    Studio

    • Via Tiziano, 5
    • 88046 Lamezia Terme (CZ)

    Orari

    • Lun - Ven: 9:00 - 18:00
    • Sabato/Domenica: Chiuso

    Privacy policy - Cookie policy
    Copyright © 2018, Terapia del Cibo. Tutti i diritti riservati. A cura della Dott.ssa Valeria De Luca
    design: cfweb